martedì 3 dicembre 2013

Arriva Natale... Panico!!!

Sì lo so, è banale, scontato, siete stufi di leggere queste cose ogni anno, ma per una dietista che ha un blog è altresì doveroso occuparsi del tema "Natale", pertanto oggi cerco di darvi qualche dritta per affrontare serenamente (e senza più ricorrere, per carità, a digiuni e torture di ogni genere per compensare gli "sgarri" delle feste) tutte le mangerecce giornate natalizie che ci si prospettano.
Eh già, perché ogni anno, più o meno in questi primi giorni di Dicembre, iniziano a far capolino nelle nostre case i vari dolci regionali natalizi (da me cagionetti, parrozzo e sfogliatelle...), avvolti in quei "minacciosi" tovagliolini e carte da regalo decorate con Babbo Natale, stelle comete, pungitopo, ghirlande, slitte, candele, alberelli, campane, eccetera, dove la minaccia è la macchia d'olio di cui carte e tovaglioli sono ormai imbibiti, come ad annunciarci che etti di strutto, burro e olio "ungeranno" le nostre giornate e appesantiranno i nostri fianchi...
Va beh, non esageriamo... Ma è comunque vero che con tutto il ben di Dio che il periodo di Natale porta sulle nostre tavole, restare indifferenti è difficile, e a dire il vero anche triste...
La buona notizia è che non necessariamente a Natale dobbiamo scegliere tra la bilancia e la buona tavola, e voglio darvi qualche consiglio pratico...
Anzitutto stabiliamo degli orari per mangiare: quello che ci fa ingrassare di più a Natale è lo "spiluccamento h24"... Cerchiamo di fare i nostri tre-cinque pasti al giorno, ed evitiamo di mangiare fuori orario.
Se dobbiamo far visita a qualcuno (che ci offrirà senz'altro qualcosa...) prevediamo quel dolcetto come spuntino, e magari accettiamo per accompagnare caffè, tè o acqua invece di succhi, bitter e alcolici vari.
Naturalmente limitiamo le porzioni... Un dolcetto o un torroncino sì, ma non facciamo bis, tris e tetris...
Lo stesso dicasi a tavola: mangiare tutto sì, ma una porzione ragionevole.
Un piccolo "trucchetto" per i giorni "feriali" di questo periodo è mangiare una bella insalatona ad uno dei pasti principali, dove nell'insalata vi saranno sì le verdure, ma anche la frutta secca e un po' di carne o pesce (o un uovo, o un po' di formaggio), magari di quella avanzata dal giorno di Natale.
Per quanto possibile, limitiamo l'olio e i cibi troppo grassi, evitiamo magari di mangiare il pane se mangiamo la pasta e il dessert, mangiamo sempre il contorno di verdure e la frutta e, piuttosto che saltare il secondo, limitiamo il primo piatto. Non facciamo l'errore di saltare la colazione: anzi, approfittiamo di questo pasto per concederci la fetta di pandoro, panettone o quello che vogliamo (magari alziamoci un po' presto, non alle undici...).
Facciamo passeggiate quando possiamo, beviamo tisane profumate alla sera invece di mangiucchiare dolci e avanzi vari davanti alla tv, cuciniamo quello che più ci piace ma "ritoccando" la ricetta, diminuendo cioè i grassi e lo zucchero nei dolci, scegliendo carni più magre e, magari, privilegiando il pesce, cucinando al forno invece che friggere, usando meno olio per i sughi, alleggerendo le salse aggiungendo yogurth o formaggio magro...
Se a pranzo mangiamo abbastanza e di tutto, non è detto che dobbiamo saltare la cena: magari facciamoci un bel piatto di verdure con un secondo leggero, oppure una zuppa di verdure con i legumi.
A parte la vigilia e il giorno di Natale, Capodanno ed Epifania, cerchiamo di evitare il dolce dopo pranzo o cena: come già detto, teniamolo per merenda e per colazione.
Ed evitiamo i classici errori di questo periodo: sostituire un pasto con la sola frutta è inutile (e controproducente: stiamo mangiando comunque una bella dose di carboidrati) come lo è il "digiuno-del-giorno-dopo": a sera, quello che è fatto è fatto; casomai cerchiamo di equilibrare il giorno con la sera e viceversa, non un giorno con l'altro.
Anche se sembra complicato, in realtà fare quello che vi ho consigliato è semplice e vi fa anche sentire bene (eviterete mal di pancia, pesantezze, acidità di stomaco e varie...), così da godervi anche di più i giorni di festa con le persone care...

Bene, direi di avervi annoiati abbastanza, ora posso concludere! 
Come sempre, scrivetemi qui sotto per chiedermi consigli, chiarimenti, eccetera; colgo inoltre quest'occasione per augurare a tutti voi Buon Natale e Buon Anno Nuovo, casomai non dovessimo sentirci prima...

Ah, mi raccomando... Pensatemi quando a Gennaio non avrete messo su neanche un grammo!!! ;-)

4 commenti:

  1. Qui da me si sta già parlando di cosa preparare per la vigilia;schiacciate con broccoli e salsiccia,insalata russa,aringa affumicata annegata nell'olio di casa con pezzetti di pecorino...insomma,cose leggere xD
    Per fortuna,di mio,non mangio alcune di queste cose (come l'insalata russa) riuscendo così a limitare l'apporto calorico del cenone.....però,come tu stessa hai scritto,mi viene di spiluccare 24 ore su 24!
    Vuoi perchè ha portato una teglia di dolci,vuoi perchè mi invitano a prendere il tè con i pasticcini...io debbo spiluccare :S
    Mi sa che stamperò il tuo post e me lo porterò dietro,così alla prima tentazione lo rileggo e mi freno xD
    Buone Feste anche a te :D

    RispondiElimina
  2. io vivo a dieta vita natural durante...e sinceramente una bella fetta di panettone la mangerò sicuramente...anche perchè non lo digerisco, così non mangerò nient altro!! Che dici andrà bene lo stesso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Natale è un momento troppo bello e magico per rattristarsi con le diete... Mangia con il sorriso la tua fetta di panettone e sii serena! Di certo non sarà questo a rovinare la tua linea!!! :)

      Elimina